Verifiche di vulnerabilità sismica del Castello di Manfredonia: analisi ed influenza delle assunzioni di calcolo

Giovanni Tondo, Daniele Perrone, Maria Antonietta Aiello

Abstract


L’elevata pericolosità sismica che caratterizza il territorio italiano mette in evidenze l’importanza dell’analisi di vulnerabilità al fine di identificare le carenze strutturali degli edifici esistenti ed effettuare la progettazione degli opportuni interventi di adeguamento/miglioramento. In tale contesto, risulta non secondaria la consapevolezza dell’influenza delle assunzioni di calcolo sui risultati delle analisi, soprattutto nel caso di edifici storico-monumentali. Il presente studio è focalizzato sulla valutazione della vulnerabilità sismica del Castello di Manfredonia, complesso risalente al 1300 ed attualmente adibito a scopi museali. La suddetta struttura è stata analizzata mediante analisi statiche non lineari utilizzando un dettagliato modello agli elementi finiti. Al fine di indagare l’influenza di alcune assunzioni di calcolo sulle curve di capacità è stata effettuata un’analisi parametrica variando il criterio di resistenza e l’angolo di attrito interno della muratura. Infine, è stata valutata l’influenza della modellazione delle strutture voltate utilizzando tre differenti scenari: modellazione dettagliata della loro geometria, valutazione di un sistema a piastra equivalente e sistema con impalcato infinitamente deformabile.

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.