Miglioramento sismico di edificio prefabbricato con strutture metalliche esterne aggiuntive e link dissipativi

Alessandro Pignagnoli

Abstract


L’articolo tratta una soluzione progettuale per il miglioramento sismico di un edificio prefabbricato in CA, danneggiato dagli eventi sismici del 2012. L’edificio, avente superficie coperta di circa 1900 mq, presenta una geometria molto articolata.
Dopo una prima fase di messa in sicurezza emergenziale, si è attuata la fase di “miglioramento sismico”, tutt’ora in corso. Su richiesta della committenza l’intervento di miglioramento doveva escludere interventi interni in fondazione, in modo da salvaguardare il più possibile le attività insediate. Si è optato quindi per un intervento con strutture esterne metalliche, ancorate a nuove fondazioni su pali di grosso diametro; esse hanno funzione di contrasto e sono collegate all’edificio a livello dei piani (P1 – copertura) con link dissipativi. Rinforzi interni sono previsti nei piani, tramite strutture metalliche, necessari per trasmettere le azioni alle strutture esterne.
L’analisi globale della struttura “migliorata” è stata effettuata tramite diversi metodi: analisi modale e spettro di risposta, con fattore di struttura, verifiche pushover, analisi meccaniche non lineari di dettaglio.

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.