Danni osservati a Scai (Amatrice): confronto pre-post sisma del Centro Italia del 2016 e del 2017

Giulia Fagà, Davide Bellotti, Antonella Di Meo

Abstract


La sequenza sismica cominciata il 24 agosto 2016 ha profondamente colpito una vasta area del centro Italia caratterizzata da piccoli borghi difficilmente raggiungibili, che vivono principalmente di turismo, agricoltura ed allevamento. Durante le attività di rilievo effettuate dalle squadre Eucentre ci si è imbattuti in molte frazioni - per lo più poco conosciute – che hanno subito ingenti danni. In particolare il presente articolo descrive i danni ed i crolli osservati negli edifici in una frazione di Amatrice, Scai, durante i sopralluoghi avvenuti il 1 dicembre 2016 (Squadra: Bellotti - Fagà) e il 17 gennaio 2017 (Squadra: Bellotti - Di Meo). Per meglio rappresentare il danneggiamento subito dalle strutture analizzate è stato fatto un confronto fotografico tra la situazione antecedente al 24 agosto 2016 e lo stato degli edifici dopo le scosse del 24 agosto 2016 e del 30 ottobre 2016. Grazie a questo confronto si è potuto anche notare che le strutture di più recente costruzione hanno subito pochi danni o addirittura
non sono state danneggiate.

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.