Piattaforma WebGIS per la valutazione della vulnerabilità e del rischio sismico degli edifici nella città di Nablus (Palestina)

Antonella Di Meo, Marta Faravelli, Barbara Borzi, Marco Pagano, Diego Polli

Abstract


L’articolo descrive la piattaforma web con funzionalità GIS (WebGIS) sviluppata da Eucentre nell’ambito del progetto “ECHO/ SUB/2014/694399 SASPARM2.0 Support Action for Strengthening Palestine capabilities for seismic Risk Mitigation”, cofinanziato da DG-ECHO – Humanitarian Aid and Civil Protection, iniziato a gennaio 2015 è termimnianato a dicembre 2016. Il WebGIS realizzato è accessibile a cittadini, studenti, professionisti, autorità governative e non governative, e rappresenta uno strumento molto utile ed intuitivo per caricare e gestire i dati relativi agli edifici residenziali nella città di Nablus, in Palestina. I rilievi sono condotti utilizzando due schede organizzate in funzione delle tipologie strutturali presenti nella città di Nablus. Le schede sono rivolte ai cittadini e ai professionisti e sono diverse tra loro solo in termini di dettaglio. In funzione dei dati rilevati, vengono automaticamente associate a ciascun edificio le curve di fragilità elaborate per cinque diversi livelli di danno, fornendo così una valutazione della vulnerabilità strutturale dell’edificio. Le curve di fragilità sono calcolate utilizzando il metodo meccanico SP-BELA (Simplified Pushover-Based Earthquake Loss Assessment) e sono associate a ciascun edificio in funzione della tipologia strutturale e del numero di piani. Oltre alle curve di fragilità, la piattaforma WebGIS mostra la curva di pericolosità e il rischio sismico dell’edificio calcolato per 3 finestre temporali stabilite (1, 10 e 50 anni). Infine, il WebGIS permette di individuare una serie di interventi di retrofit che favoriscono la riduzione della vulnerabilità sismica di ciascun edificio (e di conseguenza del rischio sismico). Tali interventi sono proposti in funzione della tipologia di edificio e degli elementi che determinano la sua vulnerabilità individuati in fase di rilievo.


Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Bolognini D., Borzi B., Pinho R. (2008) - Simplified Pushover-Based Vulnerability Analysis of Traditional Italian RC Precast Structures. 14th

World Conference on Earthquake Engineering 2008; Beijing, China.

Borzi B., Pinho R., Crowley H. (2008) - Simplified Pushover-Based Vulnerability Analysis for Large Scale Assessment of RC Buildings.

Engineering Structures, 2008a, 30(3): 804-820.

Borzi B., Crowley H., Pinho R. (2008) - Simplified Pushover-Based Earthquake Loss Assessment (SP-BELA) Method for Masonry Buildings.

International Journal of Architectural Heritage, 2008b, 2(4): 353-376.

Eurocode 8, prEN 1998-1. Design of Structures for Earthquake Resistance – Part 1: General Rules, Seismic Actions and Rules for Buildings.

European Committee for Standardization (CEN) 2004; Brussels, Belgium.

Grigoratos I., Borzi B., Di Meo A., Monteiro R., Ceresa P. (2016) - Extending simplified pushover-based methods for vulnerability assessment

of irregular RC buildings in Palestine. 1st International Conference on Natural Hazards and Infrastructure 2016, Chania, Greece.

Grünthal G. (editor)(1998) - Cahiers du Centre Européen de Géodynamique et de Séismologie: Volume 15 – European Macroseismic Scale

European Center for Geodynamics and Seismology 1998; Luxembourg.

SASPARM project. Support Action for Strengthening Palestinian-administrated Areas capabilities for Seismic Risk Mitigation, FP7-INCO,

ID. 295122; HYPERLINK “http://www.sasparm.ps/en/”www.sasparm.ps/en/.

SASPARM 2.0 project. Support Action for Strengthening Palestine’s capabilities for seismic Risk Mitigation, DG-ECHO 2014, ECHO/

SUB/2014/694399; HYPERLINK “http://www.sasparm2.com”www.sasparm2.com.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.